Da “Il Giornale di Diritto Amministrativo” 1/2020: “Le consultazioni preliminari di mercato”

Un interessante approfondimento dell’Avv. Prof. Claudio Guccione sull’innovativo istituto delle consultazioni preliminari di mercato

Abstract

L’istituto delle consultazioni preliminari di mercato è una semplice pre-fase di gara, non finalizzata all’aggiudicazione di alcun contratto, risolvendosi in uno strumento a disposizione della stazione appaltante con cui è possibile avviare un dialogo informale con gli operatori economici e/o con soggetti comunque esperti dello specifico settore di mercato, onde acquisire quelle informazioni di cui è carente per giungere ad una migliore consapevolezza sulla disponibilità e sulle caratteristiche di determinati beni o servizi.

In tale ottica, le consultazioni preliminari ben possono costituire lo strumento attraverso il quale accertare l’eventuale infungibilità di beni o servizi, che costituisce la premessa necessaria per derogare al principio della massima concorrenzialità nell’affidamento dei contratti pubblici, ma non possono essere  invece utilizzate per indebite restrizioni del mercato senza una adeguata comprova da parte della stazione appaltante della ricorrenza di circostanze eccezionali restrittive della concorrenza.

E’ su questi temi che si è soffermata la sentenza del Consiglio di Stato n. 6302/2019, oggetto del commento dell’Avv. Prof. Claudio Guccione pubblicato sul Giornale di Diritto Amministrativo n. 1/2020

GDA_Le consultazioni preliminari di mercato

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie in qualsiasi momento. Consulta la nostra Privacy Policy